CRONOLOGIA

1907

Inizio dei lavori di costruzione del cantiere

03-04-1908

Fondazione della società Cantiere Navale Triestino S.p.A.

01-06-1908

Impostazione del piroscafo Trieste (costruzione n. 1), varato il 16 dicembre 1908, primo varo del cantiere

18-02-1909

Consegna del piroscafo Trieste

09-09-1911

Inizio delle costruzioni militari con l’impostazione dell’I.R. incrociatore Saida

26-04-1912

Consegna del transatlantico Kaiser Franz Joseph I, la più grande nave passeggeri realizzata nell’Impero austro-ungarico

14-10-1914

Incendio sullo scalo della costruzione n. 39 (Kaiserin Elizabeth), grande transatlantico passeggeri mai completato a causa della guerra

1915-1917

Prima Guerra Mondiale: il cantiere si trova sul fronte di guerra e viene distrutto. Parte della produzione viene spostata a Budapest

1919-1920

Ricostruzione del cantiere

1921

Fondazione delle Officine Ferroviarie-OF

1922

Fondazione delle Officine Elettromeccaniche-OE

08-08-1922

Consegna della prima petroliera, il piroscafo Dora

1923

Fondazione delle Officine Aeronautiche-OA

25-06-1924

Immatricolazione del primo aereo prodotto a Monfalcone

21-08-1925

Consegna della prima motonave, il mercantile Mauly

16-11-1925

Impostazione del primo sommergibile commissionato dalla Regia Marina

17-09-1927

Consegna della Saturnia, la più grande motonave passeggeri del mondo (record battuto poco dopo dall’Ansaldo con l’Augustus)

15-06-1929

Consegna del sommergibile Vettor Pisani, prima unità subacquea realizzata a Monfalcone

16-06-1930

Con la costituzione della Cantieri Riuniti dell’Adriatico S.p.A. lo stabilimento di Monfalcone viene inglobato nella nuova società

18-10-1934

Per la prima volta un velivolo realizzato dalle Officine Aeronautiche di Monfalcone conquista un primato internazionale (distanza in linea retta Monfalcone-Massaua con un Cant Z-501)

1938

Realizzazione della teleferica tipo “Bleichert” a servizio degli scali 6-7-8

19-12-1938

Incendio della motonave passeggeri Stockholm

01-10-1941

Incidente della passerella: il più grave infortunio collettivo verificatosi nella storia del cantiere di Monfalcone causa nove morti e altrettanti feriti

1944-1945

Otto bombardamenti aerei sul cantiere bloccano l’attività produttiva e distruggono le Officine Aeronautiche

1946

Ricostruzione del cantiere

05-05-1949

Muore Augusto Cosulich, ultimo esponente della famiglia dei fondatori a dirigere l’azienda

21-10-1949

La turbonave passeggeri Conte Biancamano lascia lo stabilimento di Monfalcone dopo il completamento dei lavori di ricostruzione, il più importante refitting navale effettuato in cantiere

1950

Demolizione della turbonave passeggeri Conte di Savoia, il più importante lavoro di smantellamento di uno scafo effettuato a Monfalcone

27-09-1951

Consegna della motonave passeggeri Giulio Cesare, primo transatlantico italiano del secondo dopoguerra

04-09-1956

Inizio dei lavori di costruzione dello scalo gigante

07-1959

Con la chiusura delle Officine Materiale Rotabile e Aeronautico-OMFA, parte della manodopera in esubero viene trasferita nel nuovo reparto materiale plastico (MAP) dove verranno realizzati i motoscafi “Bora”

03-1960

Trasferimento delle Officine Elettromeccaniche al gruppo Ansaldo-San Giorgio

21-11-1964

Varo della turbonave Eugenio C., ultimo varo per scivolamento di una grande nave passeggeri in Italia

30-05-1965

Consegna della turbonave Oceanic, la più grande nave passeggeri realizzata in Italia per l’armamento non nazionale

22-10-1966

Con la costituzione della Italcantieri S.p.A. lo stabilimento di Monfalcone viene inglobato nella nuova società

1967-68

Costruzione della nuova linea grandi scafi

22-01-1968

Consegna del sommergibile Enrico Toti, prima unità subacquea realizzata in Italia dopo la fine del secondo conflitto mondiale

20-07-1968

Inaugurazione del nuovo bacino di costruzione

18-05-1970

Consegna della turbonave cisterna Caterina M., prima superpetroliera realizzata grazie alla nuova linea scafo

1972

Chiusura del reparto specializzato nella realizzazione dei motoscafi “Bora”

30-04-1977

Consegna dell’ultima superpetroliera, la motonave cisterna Agip Abruzzo

04-06-1983

Varo della portaeromobili Giuseppe Garibaldi, ultimo varo per scivolamento dallo scalo di una nave in cantiere

30-06-1984

Con la costituzione della Fincantieri-Cantieri Navali Italiani S.p.A. il cantiere di Monfalcone viene inglobato nella nuova società

30-09-1985

Consegna dell’incrociatore portaeromobili Giuseppe Garibaldi, nuova ammiraglia della Marina Militare Italiana

14-12-1987

Varo del sommergibile Giuliano Prini, ultimo avvenuto dall’area storica degli scali volanti

15-12-1987

Consegna della nave officina Micoperi 7000, la più grande unità di questo tipo realizzata al mondo

26-06-1990

La Crown Princess, prima nave da crociera della nuova generazione, lascia Monfalcone

28-09-1990

Consegna della mineraliera Auriga, la più grande nave mercantile realizzata in Italia

05-11-1991

L’Athesis Ore, ultima nave mercantile realizzata a Monfalcone, lascia il cantiere

26-06-1993

Varo dallo scalo gigante del sommergibile Gianfranco Gazzana Priaroggia, ultimo varo per scivolamento avvenuto a Monfalcone

26-05-1994

Il sommergibile Gianfranco Gazzana Priaroggia, ultima unità militare realizzata dal cantiere, lascia Monfalcone

12-04-1995

Con la consegna a La Spezia del sommergibile Gianfranco Gazzana Priaroggia ha termine l’attività della sezione militare del cantiere

21-09-1996

Saluto della Marina Militare Italiana a Monfalcone con la cerimonia di consegna della bandiera di combattimento al sommergibile Primo Longobardo, ritornato in cantiere per l’occasione

23-10-1996

La Carnival Destiny, prima nave passeggeri al mondo a superare la soglia delle 100.000 tonnellate di stazza lorda, lascia Monfalcone

20-05-1998

La Grand Princess, la nave da crociera più grande del mondo, lascia Monfalcone

25-10-2002

Consegna della Carnival Conquest, la più grande nave da crociera realizzata fino a quel momento in Italia

19-03-2004

Consegna della Caribbean Princess, la più grande nave da crociera realizzata fino a quel momento in Italia

26-05-2006

Consegna della nuova Crown Princess, la più grande nave da crociera realizzata fino a quel momento in Italia

31-12-2007

Completamento della nuova “panel line”

27-03-2008

Visita in cantiere del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che apre le celebrazioni per il centenario del cantiere

28-03-2008

Consegna contrattuale di Ventura, la più grande nave da crociera realizzata fino a quel momento in Italia

03-04-2008

La mostra Cantiere: 100 anni di navi a Monfalcone celebra il centenario dello stabilimento

2009

Entra in funzione la nuova gru a falco a servizio della banchina “E”

18-09-2009

Consegna della Carnival Dream, la più grande nave da crociera realizzata fino a quel momento in Italia

2009

Entra in funzione la nuova gru a falco a servizio della banchina “E”

31-05-2013

Consegna della Royal Princess, la più grande nave da crociera realizzata fino a quel momento in Italia

27-02-2015

Vengono demolite le due gru originariamente adibite allo scalo gigante

2015

Vengono demolite le due gru originariamente adibite allo scalo gigante

 
1907
1908
1909
1910
1911
1912
1914
1915
1917
1918
1919
1920
1921
1922
1923
1924
1925
1927
1929
1930
1931
1934
1938
1940
1941
1943
1944
1945
1946
1947
1949
1950
1951
1956
1959
1960
1961
1963
1964
1965
1966
1967
1968
1970
1972
1977
1980
1983
1984
1985
1987
1990
1991
1993
1994
1995
1996
1998
2002
2004
2006
2007
2008
2009
2010
2013
2015
2017

1907

Cartolina di Monfalcone: a destra si vede il Cotonificio, tra i primi stabilimenti industriali del territorio

1910

Monfalcone, piazza Grande (oggi piazza della Repubblica)

1912

Carta industriale del Monfalconese

28-07-1914

Con la dichiarazione di guerra dell’Impero austro-ungarico alla Serbia ha inizio la Prima Guerra Mondiale

24-05-1915

L’Italia entra in guerra contro l’Austria-Ungheria

09-06-1915

L’esercito italiano occupa Monfalcone

24-10/12-11-1917

Con la disfatta di Caporetto Monfalcone viene rioccupata dall’esercito austro-ungarico

04-11-1918

L’Italia vince la Prima Guerra Mondiale e la Venezia Giulia viene occupata dall’esercito italiano

1919-1922

Periodo degli scioperi definito “biennio rosso”

11-12-1920

Inaugurazione ufficiale del Teatro di Panzano

02-02-1921

Con l’entrata in vigore del Trattato di Rapallo, Monfalcone viene annessa al Regno d’Italia

1922-1924

Inaugurazione dell’Albergo operai, dell’Albergo impiegati e dei servizi del quartiere operaio

09-06-1927

Inaugurazione ufficiale del villaggio di Panzano

1929 - 1930

Opere di bonifica della palude del Lisert

1931

Il nuovo censimento fissa in oltre 20.000 gli abitanti di Monfalcone

19-09-1938

Visita di Benito Mussolini ai CRDA

10-06-1940

Seconda Guerra Mondiale: l’Italia si schiera a fianco della Germania

08-09-1943

Dopo l’armistizio Monfalcone e il cantiere vengono occupati dall’esercito tedesco

1945-1947

Monfalcone è sotto il controllo degli Alleati

01-05/12-06-1945

Occupazione jugoslava della Venezia Giulia

15-09-1947

Con l’entrata in vigore del trattato di pace Monfalcone torna italiana

1950-1960

Aumento demografico a Monfalcone da 24.600 a 29.650 abitanti

1951-1959

Forti tensioni sindacali e sospensione dei lavoratori

1961

Monfalcone ottiene i vantaggi di “zona industriale agevolata”

31-01-1963

Con la legge costituzionale n. 1 viene adottato lo Statuto Speciale della Regione Friuli Venezia Giulia, operativo nel 1964

1963

Espansione zona Lisert e Schiavetti e potenziamento del porto

1965

Fondazione del Consorzio per lo sviluppo industriale del Comune di Monfalcone

1967-68

Vertenza dei saldatori e prima occupazione della fabbrica

1972

Cortei contro le morti bianche

Fine anni ‘70

Crisi dei cantieri e della navalmeccanica: chiusura di molte attività industriali e disoccupazione

Anni ‘80

Realizzazione dell’Ospedale San Polo, del teatro e della piscina comunale di Monfalcone

1983

Manifestazione durante la “grande crisi” occupazionale degli anni Ottanta

Fine anni ’80 e primi anni ‘90

Inizia il fenomeno del trasfertismo con l’arrivo di maestranze prevalentemente dal Sud Italia

1993-1995

Il trasfertismo si allarga ai paesi stranieri con l’afflusso di manodopera dalla ex Jugoslavia. Nella seconda metà degli anni novanta iniziano a raggiungere l’Italia anche lavoratori da paesi extraeuropei, fra cui il Bangladesh

1995

La legge Regionale n. 28 dispone “Sovvenzioni pluriennali al Comune di Monfalcone per il recupero del quartiere di Panzano”

1996-1998

Redazione del Piano di Recupero di Panzano e acquisizione da parte del Comune di immobili e infrastrutture da Fincantieri

2002-06

Ristrutturazione dello Stadio, degli immobili ad uso commerciale-abitativo e della viabilità di via Pisani

2006-2009

Acquisto dell’Albergo impiegati da parte del Comune e ristrutturazione dell’immobile

2010-2013

Recupero di 87 alloggi nel quartiere di Panzano, riqualificazione complessiva dell’area, restauro dell’Albergo operai

2017

Apertura del Museo della Cantieristica di Monfalcone